Corrispettivo autore: base percentuale, IVA e ritenuta d’acconto

kollesis editrice

Che percentuale sulle vendite riconoscete all’autore?

All’autore riconosciamo un aggio lordo dieci per cento da calcolarsi sul prezzo di copertina di ciascuna copia venduta, previamente defalcato del dieci per cento e dell’aliquota IVA agevolata. L’importo è lordo, ossia comprensivo della ritenuta di acconto del 20%.

Come devo calcolare il mio compenso sulle copie vendute?

Supponendo un prezzo di copertina del libro di 10 euro, il corrispettivo percentuale per lo scrittore non è calcolato su 10 euro, bensì su 9 euro, ossia sul prezzo di copertina diminuito del dieci per cento (10 euro – 10% = 9 euro). Quindi la somma al lordo dei tributi spettante all’autore per ciascuna copia venduta sarà di 90 centesimi (9 : 100 x 10 = 0,90).
Si parla sempre di “compenso lordo” perché all’importo così calcolato vanno altresì detratti l’aliquota IVA e la ritenuta di acconto.
Per quanto riguarda l’imposta sul valore aggiunto, l’aliquota vigente nell’editoria è del 4% ed è pagata a monte direttamente dall’editore, pertanto la base percentuale per il calcolo dell’aggio all’autore non sarà di 9 euro, bensì di 8,6 euro, vale a dire il prezzo di copertina defalcato del dieci per cento e poi ulteriormente diminuito del quattro per cento:

Defalcazione IVA
9 euro – aliquota IVA = 9 – 4% = 8,6 euro.

Calcolo compenso lordo autore per singola copia
8,6 euro : 100 x 10 = 0,86 euro

Dunque, sempre rimanendo nell’esempio di un libro venduto a 10 euro, la provvigione dell’autore sarà di 86 centesimi per ogni singola copia venduta, un importo sempre lordo perché comprensivo della ritenuta di acconto, la cui misura varia a seconda dell’età dell’autore:
a) per gli autori con età superiore a 35 anni l’aliquota per la ritenuta di acconto è del 20% e si applica su una base imponibile del 75% del totale;
b) per gli autori con età sino a 35 anni l’aliquota per la ritenuta di acconto è del 20% e si applica su una base imponibile del 60% del totale.

Pertanto l’aliquota per la ritenuta non varia, si applica sempre quella ordinaria del 20%, ciò che cambia, in funzione dell’età dello scrittore, è la base imponibile su cui la ritenuta va computata: 75% oppure 60%.
Tornando all’esempio iniziale, supponendo che l’autore abbia più di trentacinque anni, la ritenuta sarà determinata sul 75% della base imponibile:
a) base imponibile = 75% di 0,86 = 0,645
b) ritenuta di acconto = 20% di 0,645 = 0,129
c) compenso netto all’autore = 0,86 – 0,129 = 0,731 euro

Nell’esempio formulato la ricevuta per la cessione del diritto d’autore presenterà i seguenti importi:

Compenso autore    0,731
Ritenuta di acconto 0,129
__________________
Importo pagato       0,86

 

retribuzione corrispettivo autore, provvigione spettante allo scrittore all’autore, guadagno per lo scrittore autore, incasso per l’autore lo scrittore, ritenuta acconto autore scrittore, come si calcola compenso autore scrittore