Codice ISBN

kollesis editrice

Se pubblico con la Kollesis al mio libro sarà assegnato il codice ISBN?

Sì, a ogni nostro libro, cartaceo o elettronico, attribuiamo sempre l’International Standard Book Number, più noto con l’acronimo di ISBN. Gli adempimenti e i costi per l’assegnazione del codice a barre sono a nostro carico.

L’ISBN tutela il mio libro?

Il codice ISBN non svolge una funzione di legalità a tutela del diritto d’autore, questa è esplicata dalla pubblicazione dell’opera in sé e dal deposito legale della stessa da parte dell’editore. L’ISBN serve soltanto a identificare in maniera inequivocabile e duratura l’editore e la pubblicazione alla quale viene assegnata. L’ISBN è infatti un codice univoco, annoverato nel più ampio sistema di codifica internazione GS1, il quale prevede che a ogni prodotto sia attribuito un codice identificativo per rendere più rapide le operazioni commerciali e gestionali relative allo stesso prodotto quando è immesso nel canale di distribuzione (es., archivi bibliotecari, magazzini delle librerie o del distributore ecc.).

Quali i vantaggi derivanti dall’attribuzione del codice ISBN?

Le utilità connesse all’assegnazione del codice ISBN al libro sono diverse, tra le più importanti si annoverano:
a) il più facile accesso al mercato libraio perché la maggioranza dei canali di vendita utilizza l’ISBN per catalogare i libri;
b) la ricerca precisa nei database bibliografici e nei cataloghi dei libri in commercio;
c) l’elaborazione di statistiche gestionali (es. vendite, giacenze, indici sulle scorte di magazzino, collocazioni ecc.).

Nel libro dove è riportato l’ISBN?

Di norma il codice ISBN è riprodotto sia all’interno del libro, esempio nel colophon o nella pagina dedicata al copyright quando questo non è indicato nel colophon, sia nella quarta di copertina, nel quadrante in basso a destra, vicino al dorso. In questo secondo caso, oltre che in formato numerico, è riportato sotto forma di codice a barre.
Nelle pubblicazioni elettroniche l’ISBN in genere è collocato nella prima pagina, cioè in quella visualizzata al momento in cui si accede al contenuto dell’e-book.
Altre collocazioni consigliate su pubblicazioni non cartacee (non a stampa) sono all’esterno del supporto di registrazione, sull’etichetta della cassetta o del CD o di altri contenitori.

L’ISBN è obbligatorio?

L’assegnazione del codice ISBN al libro non è obbligatoria, perciò l’editore può ometterlo.

Cosa accade se un libro è privo di ISBN?

Alla mancanza del codice ISBN possono sopperire la piattaforma di vendita o l’aggregatore, attribuendo direttamente loro stessi l’ISBN. Questa prassi genera però confusione, mancando un elemento identificativo univoco che associ le informazioni, sarà molto difficile per i cataloghi dei libri in commercio associare le informazioni sul prodotto provenienti dall’editore con quelle relative al formato provenienti dagli aggregatori o dalla piattaforma di vendita.

Struttura dell’ISBN

Dal 1° gennaio del 2007 il codice ISBN, che deve essere sempre preceduto dall’acronimo ISBN, è composto da tredici cifre articolate in cinque gruppi:
1 il primo è composto da tre cifre è identifica il mercato di riferimento, nel nostro caso quello del libro (978, in futuro forse anche 979);
2 il secondo è composto da due cifre e identifica la nazione o l’area linguistica dell’editore (88 per gli editori italiani);
3 il terzo è composto da cinque cifre, identifica l’editore o il marchio editoriale (c.d. prefisso editore) e può variare nel corso del tempo. Esempio, la nostra casa editrice è contrassegnata con il prefisso 97095;
4 il quarto è composto da due cifre e identifica il titolo del libro;
5 il quinto è composto da una sola cifra, prevista per scongiurare eventuali errori.

Esempio, il codice ISBN 978-88-97095-05-7 contiene le seguenti informazioni:
Libri = 978
Italia = 88
Kollesis editrice = 97095
Compendio di diritto privato, con domande di esame, schermi grafici e tabelle = 05
Numero di controllo = 7.

L’ISBN e l’ISSN sono la stessa cosa?

No, il codice ISBN è attribuito alle monografie, il codice ISSN alle pubblicazioni in serie (riviste, quotidiani, periodici). Anche la loro gestione è differente: a ciascun editore sono assegnati un determinato ISBN (prefisso editore), che identifica l’editore, e un blocco di numeri ISBN, poi attribuiti ai libri dallo stesso editore. I numeri ISSN sono assegnati dai Centri nazionali dell’ISSN coordinati nell’àmbito di una rete, poiché ciascuna pubblicazione in serie deve essere identificata senza ambiguità rispetto ad altri titoli identici o simili.

Qual è la differenza tra codice ISBN e codice a barre?

Il codice ISBN è un codice numerico, a partire dal quale viene creato (codificato) il codice a barre utilizzato per agevolare ulteriormente le operazioni di controllo, distribuzione e vendita del libro.

codice isbn a barre libro obbligo libri elettronici e-book pubblicazione pubblicazioni costi editore

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*